La notevole dimensione delle sue fette permette di gustarlo con vero piacere e la sua carne golosa offre al palato un sapore persistente e molto intenso

Il territorio di produzione

Il Salame Mariola è un prodotto tipico della provincia di Piacenza, della Bassa Parmense, oltre ad essere diffuso in alcune zone della provincia di Cremona.

La sua alta qualità artigianale di prodotto tipico locale viene sottolineata dalla certificazione del Presidio Slow Food.

E’, inoltre, riconosciuto come Prodotto Agroalimentare Tipico (PAT).

 

La lavorazione

Si caratterizza per avere una forma irregolare e tozza che, però, nasconde e protegge, come uno scrigno, un sapore irresistibile.

Per ottenere il suo altissimo pregio organolettico, una delle condizioni di base da cui partire è quella di lavorarlo esclusivamente nella stagione autunnale e in quella invernale.

La sua produzione inizia dalla selezione di carne di suini locali, tra cui quelli della razza Nera Parmigiana, che garantiscono sempre un risultato finale di esclusiva qualità.

Per lavorare il Salame Mariola devono essere selezionati tagli particolarmente pregiati, che fanno riferimento alla spalla, ai muscoli lombari e della coscia. Alla carne così ottenuta viene aggiunta la cotenna sminuzzata e il tutto viene macinato in modo da ottenere una grana piuttosto fine.

Dopo avere effettuato questo passaggio, si procede all’aromatizzazione. A questo scopo si utilizza un mix di sale, pepe nero, spezie a cui si aggiunge vino bianco e il sottofondo intenso dell’aglio.

L’impasto finale così ottenuto viene distribuito nella “mariola”, ossia l’intestino cieco del suino, da cui il salame prende il nome.

Questa insaccatura si caratterizza per essere particolarmente spessa e permette così di proteggere al meglio il prodotto durante la fase della stagionatura.

La stagionatura

Il periodo minimo della sua maturazione è di 4-5 mesi, ma è ideale lasciarlo stagionare fino a 12 mesi.

Il salame, sistemato in un ambiente idoneo dal punto di vista della temperatura e dell’umidità, durante questo periodo di tempo può sviluppare al meglio le sue peculiarità dal punto di vista del sapore e dell’aroma.

Ben protetto dalla “mariola”, inoltre, proporrà una carne sempre particolarmente morbida, ma, nello stesso tempo, molto saporita.

Come si taglia?

Si procede a mano utilizzando un coltello affilato. Dopo aver eliminato la parte del budello che lo avvolge, si può procedere a ricavare le fettine. Per l’aromaticità tipica del prodotto, è consigliabile tagliarle con uno spessore ben equilibrato.

La “lacrima” che di solito appare subito dopo il taglio della fetta è il segno distintivo che sottolinea, conferma e garantisce la qualità esclusiva del suo sapore.

Come si gusta?

Il Salame Mariola rende speciale il piatto dell’antipasto di salumi misti oppure il tagliere da offrire insieme con formaggi di vario genere.

Arricchito dalla croccantezza del pane bruscato, permette di creare deliziosi crostini da offrire con l’aperitivo.

Trasforma un semplice panino, di farina bianca, integrale oppure ai cereali, in una vera esperienza sensoriale, soprattutto se viene accompagnato con un accenno di mostarda.

 

Il sapore della tradizione

Noi del Salumificio Peveri produciamo un Salame La Mariola di altissimo pregio che viene lavorato secondo tradizione e senza utilizzare nessun conservante.

La specifica bontà della sua carne, sapientemente aromatizzata da un mix ben studiato di spezie, sale, pepe e aglio, si racconta al palato con una evidente e golosissima morbidezza.

La sua stagionatura avviene nelle nostre cantine naturali e questo garantisce un risultato finale di vera eccellenza, da portare in tavola come antipasto o da gustare in tantissimi altri modi.

Il Salame Mariola in cucina

E’ ottimo da portare in tavola insieme con la classica tigella oppure con l’altrettanto gustosissimo gnocco fritto.

Può essere utilizzato come ingrediente squisito e prezioso per rendere più ricco il sapore dei minestroni o delle zuppe invernali, a cominciare da quella di farro.

Completa, in modo gradevolissimo, la preparazione di una vellutata di zucca.

Nella creazione di torte rustiche con il formaggio il Salame Mariola contribuisce a sottolineare un sapore genuino, stuzzicante e intenso.

Le sue fettine, tagliate con uno spessore fine, possono essere utilizzate anche per creare delle ottime bruschette. Diventano anche un ingrediente privilegiato per rendere la pizza assolutamente irresistibile.

 

I suoi vini

Per la sua evidente intensità, uno degli abbinamenti più felici e più consigliabili è quello con l’esuberanza e la freschezza del Lambrusco.

Un altro vino rosso con cui si sposa in modo ideale è la Bonarda dei Colli Piacentini.