A chi non è capitato almeno una volta nella vita di aver affettato un salame o un prosciutto a casa?
Dedichiamo questo articolo a tutti voi.

Come conservare il salame:

Consigliamo di conservare in frigorifero il salame in questi casi:

  • Quando il prodotto è sottovuoto
  • Una volta tagliato

Potete avvolgerlo in un panno di cotone o lino (in assenza, va bene anche la pellicola alimentare, ma attenzione! Talvolta potrebbe alterarne il sapore).

Al fine di gustare al meglio tutti gli aromi sarebbe ideale toglierlo dal frigorifero un po’ prima del momento della consumazione (anche se risulta difficile resistergli) e ricordatevi: una fetta di salame appena tagliata è sempre più gustosa e aromatica di una fetta tagliata il giorno prima, quindi affettate il giusto necessario!

Quando il prodotto è intero e non sottovuoto, consigliamo di conservarlo fuori dal frigorifero, lontano dai raggi del sole e in un ambiente fresco (idealmente una cantina).

La Mandòla di prosciutto

La Mandòla tagliata avvolta in un panno di lino

TIPS: Per spelare completamente il salame, prima di affettarlo bagnalo con acqua fredda, come se lo stessi lavando, aspetta 2/3 minuti e pratica una leggera incisione per il lungo sul budello. A questo punto potrai rimuoverlo con facilità!

Come conservare i salumi cotti (es: prosciutto cotto, mortadella ecc..):

I salumi cotti vanno sempre conservati in frigorifero, avvolti da un panno in cotone. 

Sconsigliamo fortemente di conservarlo nella pellicola, perché potrebbero inacidire e ammuffire, e sarebbe un peccato.

Come conservare i salumi stagionati (es: prosciutto crudo, coppa, pancetta ecc…):

Se il vostro prodotto è intero e non sottovuoto, potete conservarli in un ambiente fresco (max 15 gradi) e non esposti alla luce del sole, possibilmente appesi e non a contatto su altre superfici.

Se invece avete acquistato il prodotto sottovuoto, oppure non è più intero, la conservazione ottimale è in frigorifero.

In particolare consigliamo, per questioni igieniche, di coprire la prima fetta con la pellicola alimentare ( in modo da non contaminarla con le muffe presenti sulla superficie della pelle) e avvolgere il trancio in un panno di cotone o lino.

Inoltre, consigliamo di privare gradualmente il vostro insaccato della propria cotenna o budello, in questo modo conserverà al meglio sia il sapore che la consistenza.

Conservazione Insaccato

La Culatta Emilia avvolta nel panno di cotone, con pellicola sulla prima fetta